Europa: le sfide del futuro

Comunicato 9/2019

Europa: le sfide del futuro

Un incontro con l’eurodeputato Herbert Dorfmann per parlare di autonomia, minoranze e globalizzazione.
Un’iniziativa promosso dal “Comitat neva UAL”
per riflettere e per capire.

 

Discussione con l'Europarlamentare Herbert Dorfmann

 

Dopo la stimolante tavola rotonda “global/local” proposta dai- e ai giovani di Fassa sulle prospettive che si profilano per la nostra valle, il Comitato apre ancor di più gli orizzonti per gettare uno sguardo sull’Europa, un continente che fatica a coniugare coesione sociale, sviluppo e partecipazione democratica, in un momento nel quale sembrano allentarsi i legami interni di fronte al rafforzamento del ruolo delle singole nazioni e all’avanzata del sovranismo.

Come cambierà l’Europa nei prossimi anni? quale sarà il ruolo della nostra autonomia nel quadro storico che si va delineando? quale destino toccherà alle minoranze linguistiche e alle comunità senza stato? quali sviluppi conoscerà l’economia sotto le spinte contraddittorie della globalizzazione? e come reggerà la società all’impatto delle nuove tecnologie, ai movimenti demografici epocali in atto e ai conseguenti timori per la sicurezza dei cittadini?

Queste ed altre domande saranno oggetto di riflessione nel corso dell’incontro che si terrà nell’Aula Magna del Polo scolastico a Moena, VENERDI’ 8 novembre, alle ore 20:30. Ospite d’eccezione sarà l’eurodeputato on. Herbert Dorfmann, al suo terzo mandato nel Parlamento europeo, eletto nel collegio del Nord-Est in virtù di norme speciali che garantiscono la rappresentanza delle minoranze linguistiche.

Oltre a Cristina Donei, che introdurrà la serata come portavoce del Comitato, a interloquire con l’on. Dorfmann è stato invitato anche Francesco Gabrielli, studente presso la Facoltà di “Scienze internazionali e diplomatiche” di Gorizia, un giovane impegnato nella realtà locale e negli studi sulle dinamiche politico-sociali a livello europeo. Ma tutti i partecipanti saranno chiamati a offrire il proprio contributo alla discussione e all’approfondimento dei temi.

L’incontro sarà una tappa fondamentale nel percorso intrapreso dal Comitato per il rinnovamento dell’Union Autonomista Ladina, anche in vista dell’ASSEMBLEA GENERALE che tra un mese circa sarà chiamata ad approvare le modifiche dello Statuto e ad eleggere i nuovi organi direttivi.

A tal fine, a partire dalla serata di venerdì prossimo, tutti gli interessati potranno esprimersi in merito all’eventuale modifica del nome e del simbolo del Movimento mediante un SONDAGGIO D’OPINIONE, promosso dal Comitato sia online, sia in forma cartacea, sul quale deciderà in via definitiva l’Assemblea dei Soci.

Fascia, ai 3 de november 2019
Comitat provisorie per na neva UAL